Una ricetta prettamente autunnale da fare per secondo in un giorno di festa;
 

Ingredienti per 4 persone:

 

  • Filetto di manzo pulito 600 g
  • Rosmarino - due rametti
  • Salvia - due rametti
  • Timo - quattro rametti
  • Alloro - una foglia
  • Olio extravergine di oliva - 10 cucchiai
  • Dragoncello - due rametti
  • Lardo di maiale - 50 g
  • Vino bianco aromatico - mezzo bicchiere
  • Mirtilli - 150 da grammi
  • Funghi porcini - 400 g
  • Brodo di carne - 100 CC
  • Spicchi di aglio - uno
  • Prezzemolo - 30 g
  • Latte - un cucchiaino
  • Pomodoro - 60 g
  • Sale & pepe - quanto basta
Tempo di esecuzione:
40 minuti
 

Procedimento:

Affettate quattro rosette (fette alte 5 cm circa) dal filetto di manzo e legatela ognuna tutt'intorno con uno spago da cucina in modo che la forma rimanga intatta. Marinate le rosette per un'ora con rosmarino, salvia, e due rametti di timo, alloro, un profumo di pepe fresco e due cucchiai di olio extravergine di oliva. Scaldate in una padella antiaderente, o in un tegame di coccio, quattro cucchiai di olio extravergine di oliva, un rametto di timo, uno di dragoncello e il lardo di maiale. Quando l'olio è ben caldo, fatevi rosolare i filetti cinque minuti per ciascuna parte e due minuti nella fascia laterale. Salate, pepate, aggiungete il vino bianco aromatico, lasciate sfumare e procedete ancora qualche minuto. Aggiungete i mirtilli, il gambo di un porcino a piccoli dadini e fate cuocere 15 minuti aiutandovi con il brodo di carne. La cottura deve essere brillante, non bollita, all'esterno croccante e dentro morbida. Pulite i porcini e tagliateli verticalmente a fette spesse di 3 mm. In una padella scaldate quattro cucchiai di olio extravergine di oliva con uno spicchio d'aglio vestito (cioè senza togliere la buccia) e un rametto di timo per qualche minuto. Togliete l'aglio, aggiungete i funghi, sale pepe e fate cuocere a fuoco lento per cinque minuti. Dopodiché, spolverizzare con il prezzemolo tritato e un cucchiaino di latte. Disponete il filetto al centro del piatto coperto dal suo fondo di cottura con accanto i funghi porcini trifolati. Ultimate con pepe fresco, un filo di olio extravergine di oliva di ottima qualità e un rametto di dragoncello. Vino consigliato: Pinot nero bordeaux.
 
Antonietta
by: