Giardinoweb

Buongiorno cari amici da Andrea

Proveremo a realizzare dei piccoli orti in vaso, un tempo coltivare gli ortaggi significava partire dai semi, ma oggi esiste una grande varietà di piantine già pronte per essere trapiantate.



Semi

Coltivare le piante dal seme è facile e dà soddisfazione. Potete acquistare i semi presso i centri di giardinaggio o per corrispondenza, oppure raccoglieteli dalle piante che avete lasciato fiorire. I semi offrono una vasta scelta di cultivar che variano per dimensioni, esigenze, colori e resistenza alle malattie. Le patate si coltivano dai tuberi, mentre potete usare i «bulbilli» di cipolline e scalogno.

Cosa scegliere

Tutti gli ortaggi, ma soprattutto i tuberi, si coltivano meglio da seme. L’unico frutto
che vale la pena seminare è la fragola di bosco.

Pro

I semi sono economici e una confezione conservata in luogo fresco e asciutto può durare diverse stagioni; permettono di controllare il numero di piante e possono essere seminati poco e spesso.

Contro

I semi richiedono tempo, vasi piccoli o vassoi e spazio, soprattutto le colture delicate, seminate all’interno.

orto in vaso

Piantine

Le piantine

Sono coltivate in moduli e possono essere acquistate nei centri di giardinaggio o per corrispondenza. Sono indicate se lo spazio è limitato o le condizioni non sono adatte alla coltivazione da seme, e offrono un buon rapporto qualità-prezzo. Tuttavia, le piantine sono delicate e vanno trapiantate e irrigate prima possibile, soprattutto se sono state acquistate per corrispondenza.

Cosa scegliere

Contrariamente ai frutti, le piantine sono disponibili per quasi tutti gli ortaggi, in particolare le insalate e le colture a foglia, come la bietola.
Pro

Più veloci rispetto alla semina, fanno risparmiare tempo, spazio e denaro, anche se acquistate in quantità.

Contro

La scelta di cultivar è più limitata rispetto ai semi. Le piantine vanno maneggiate con attenzione, trapiantate e richiedono un periodo di acclimatazione alle nuove condizioni.

orto in vaso

 

 Visita la nostra pagina Instagram e nostro canale youtube  di GIARDINOWEB.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.