Per ravvivare il giardino tra ottobre e dicembre, realizzate dei tappeti di cornus canadensi (famiglia Cornaceae) un erbacea perenne con il fogliame che si tinge di rosso prima di cadere.
In primavera spuntano dal suolo i nuovi germogli che si ricoprono di numerose foglioline verdi brillante riunite a gruppi di quattro-sei sulla cima dei corti steli.
Un altro elemento decorativo è rappresentato dalle bacche rosso acceso che si sviluppano dopo la fioritura e permangono per tutta la stagione autunnale. Questo cespuglio, essendo di taglia molto ridotta (è alto 15-20 cm), costituisce l'eccezione del genere cornus, che comprende alberi e arbusti di taglia alta.
Specie rustica e resistente alle basse temperature, presenta un robusto rizoma che sviluppa numerosi stoloni mediante i quali si espande rapidamente fino a 60 cm e più.
Il portamento prostrato e la fitta vegetazione lo rendono adatto come tappezzante, soprattutto nel sottobosco; poiché ama gli ambienti freschi e umidi, è ideale vicino a stagni e laghetti.
Può essere collocata in bordure miste e nei giardini rocciosi. Prospera nei terreni torbosi, sabbiosi e leggermente acidi; può crescere anche in suoli argillosi, mentre non tollera quelli calcarei.
In estate il cornus canadensis ci regala una bella fioritura emettendo piccoli corimbi rosso-verdastri contornati da quattro vistose brattee bianche simili a petali. Mettete a dimora le piantine in primavera o in autunno distanziandole a circa 40-50 cm e scegliendo una posizione semi ombreggiata; arricchite il terreno con una dose abbondante di terriccio di foglie, concime organico, torba e sabbia.
Dopo che si è insediata e allargata, questa tappezzante non richiede particolari interventi di manutenzione, se non qualche innaffiatura nei periodi siccitosi. Il sistema migliore per riprodurre altre piantine è la divisione dei cespiti in primavera.
Si può anche moltiplicare per talea di legno tenero in estate oppure per propaggine, a settembre.
by: