Giardino fiorito a giugno: consigli per rose da sogno

Giugno è un mese cruciale per le rose: la stagione della fioritura è nel suo pieno splendore, ma è anche il momento giusto per dedicare un po’ di attenzione alle nostre amate spine per garantirne la salute e la bellezza per il resto dell’estate. Ecco alcuni consigli pratici per prendersi cura delle rose in questo periodo:

1. Difesa dai parassiti:

  • Cetonie: Questi voraci insetti possono svuotare boccioli e corolle in un sol giorno. Non esistono prodotti specifici, quindi eliminateli manualmente prendendoli tra le dita o scuotendo i rami.
  • Afidi: Danneggiano i boccioli. Eliminateli schiacciandoli tra le dita oppure trattate con piretro o olio di Neem.
  • Tentrdini: Se in numero elevato, possono causare seri danni. Monitorate la situazione e, in caso di infestazione, intervenite con prodotti specifici.

2. Sostegno ai fiori:

  • Fiori su steli lunghi: Per evitare che si pieghino o si spezzino sotto il peso, posizionate dei tutori a sostegno dei rami più carichi.

3. Fioritura e potatura:

  • Fiori appassiti: Tagliateli sopra la quarta foglia dall’alto per stimolare la ripresa della fioritura.
  • Potatura: Per le rose a fioritura unica, la potatura va effettuata a metà mese, mentre per quelle rifiorenti, è meglio aspettare a fine giugno.

4. Gestione della crescita:

  • Rampicanti e sarmentose: A metà mese la loro crescita può essere notevole. Tenete pronti tutori e legacci per fissare i tralci e guidarne lo sviluppo.
  • Cespugli: Legateli leggermente per contenere la loro espansione e mantenerli all’interno dello spazio a disposizione.

5. Malattie:

  • Macchia nera, oidio e ruggine: Queste malattie fungine sono favorite da un clima umido. Trattare con sali di rame o con propoli in caso di comparsa.

6. Concimazione:

  • Rose botaniche e a fioritura unica: Concimate a metà mese con un prodotto granulare per arbusti da fiore o rose.
  • Rose rifiorenti: Concimate nella prima metà di giugno.

7. Eliminazione dei succhioni:

  • Questi polloni selvatici che nascono alla base del porta-innesto sottraggono vigore alla rosa innestata. Eliminarli tempestivamente staccandoli alla base.

8. Controllo delle malerbe:

  • Eliminate regolarmente le erbacce che crescono alla base dei rosai per evitare la competizione per acqua e nutrienti.

Seguendo questi semplici consigli, le vostre rose saranno in grado di regalarvi fioriture spettacolari per tutta l’estate, donando al vostro giardino un tocco di colore e profumo ineguagliabili.

Share this article
Shareable URL
Prev Post

Dipladenia: splendidi fiori a trombetta per un’estate vivace

Next Post

Risotto fragole e aceto balsamico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read next

Una viola per te

In questo inizio di stagione raccogliete viole e violette perché sono un toccasana contro raffreddore e tosse…

La Rosa di Natale

Conosciuta anche con il nome di elleboro nero, resiste alle temperature più rigide e sa donare un tocco di…

Primule

Aggiungi allegria primaverile con le primule. Nei bordi delle aiuole o nei vasi, sono un gradito promemoria che…