GiardinoWeb

Chi dispone di un orto o anche di un modesto appezzamento di terra vicino a casa, può dedicarsi alla coltura delle erbe aromatiche scegliendo tra quelle più utili in cucina e tenendo conto, ovviamente, delle preferenze personali, del clima e di altri fattori ambientali, più o meno favorevoli.

In proposito, va tenuto presente che quasi tutte le erbe aromatiche amano una posizione calda e ben soleggiata; vanno quindi esposte a pieno sole.

Fanno eccezione la menta, la rucola e il rafano che prediligono posizioni a mezzo sole, soprattutto se il terreno è permeabile e asciutto; queste erbe crescono benissimo anche in posti soleggiati solo se il terreno è di natura argillosa o comunque fresco.

Un buon terreno da orto, meglio se ben drenato e asciutto, è senz'altro molto adatto per la maggior parte delle erbe di cui stiamo trattando; questo non vale ovviamente per il crescione acquatico che cresce spontaneo nei fossi o nelle risorgive e che ovviamente si può coltivare solo ai bordi dei ruscelli o in terreni acquitrinosi, preferibilmente in acque correnti.

Ovviamente possono bastare uno o pochi cesti delle erbe perenni più vigorose come la menta, il rosmarino, la salvia, il timo e l'origano; uno spazio maggiore va riservato le erbe annuali di più largo consumo come il basilico, il prezzemolo e la rucola.

Chi non dispone di un orticello o di qualche aiuola in giardino, dovrà limitarsi a coltivare qualche cespo di erba aromatica, come di solito il basilico o altre labiate odorose, in vasi e cassette da sistemare sul terrazzo, sul balcone o sul davanzale delle finestre; disponendo di uno spazio maggiore è comunque possibile coltivare in vasi o altri contenitori anche altre erbe poco comuni come il dragoncello, erba cipollina, la Melissa, la Limoncina e perfino l'alloro.

Per il basilico e le altre erbe di maggior taglia bastano dei vasi di 20-25 cm di diametro oppure delle cassette di cotto, tipo quelle dei gerani, lunghe 35-40 cm e profonde 15-18 cm; si possono usare anche delle ciotole piuttosto larghe, di 35-40 cm di diametro, in cui possono trovare posto 4-5 tipi di erbe.

Piante aromatiche

Ovviamente, come sempre, vanno benissimo, oltre ai vasi di terracotta, anche quelli di plastica, di legno o di altri materiali, purché siano forati e ben drenati sul fondo.

Come terriccio si può usare una delle solite miscele reperibili in commercio o un terricciato tipo quello adatto per gerani.

La coltivazione delle erbe aromatiche si è largamente diffusa in questi ultimi anni negli orti e anche nei giardini perché indubbiamente si tratta di piante utilissime e preziose ma anche molto ornamentali.

Anzitutto, molte di queste erbe sono fortemente aromatiche e odorose; gran parte del loro fascino è dovuto al profumo che emana dalle foglie e dalle altre parti verdi della pianta.

Sono tipicamente odorose molte delle specie appartenenti alla famiglia delle labiatae: basti ricordare alcune delle più comuni e tipiche erbe da cucina o da aroma com'è il basilico dalle foglie così profumate e fragranti, la maggiorana o la dolcissima menta piperita da cui si estrae la famosa essenza e ancora le altre classiche da cucina come la salvia, il timo e il rosmarino.

Altre specie a foglie molto aromatiche sono l'alloro, la balsamica, le artemisie, la camomilla, il prezzemolo.

Queste e altre erbe attraggono molto le api che visitano i loro fiori, evidentemente perché ricchi di nettare.

Molte di queste erbe sono decorative e ornamentali per il bel fogliame minuto e lucente oppure elegante, frastagliato o glauco; inoltre sono anche assai attraenti sia che assumono uno sviluppo compatto, prostrato o strisciante, sia che formino dei cespugli eretti, regolari o asimmetrici.

Per concludere sono senz'altro interessanti per la fioritura abbondante, vistosa o prolungata; le piante in piena fioritura, soprattutto alcune labiate come ad esempio il timo, la menta, la salvia e il rosmarino e soprattutto la lavanda, sono indubbiamente affascinanti e molto ornamentali.

 

Piante aromatiche
Consigli
by:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *