Giardinoweb

Il primo passo da compiere, per chi intende realizzare un vigneto nel giardino, è la scelta della giusta collocazione.

Se il parco è grande si presenterà alla realizzazione di alcuni filari vicino alla zona orto frutteto, mentre se il giardino ha dimensioni modeste potrebbe essere piacevole realizzare un filare parallelo a una siepe o in sostituzione della stessa.

Ovviamente l'area prescelta deve godere della massima illuminazione per tutta la giornata. Una volta individuato l'angolo ideale nel quale impiantare il vigneto è il caso di predisporre la struttura di sostegno in modo da poter preparare le buche per la messa dimora delle barbatelle.

La struttura dovrà essere realizzata con la massima cura e precisione, senza badare a risparmi, con l'obiettivo di assicurare la massima staticità della stessa nel tempo evitando il più possibile la necessità di interventi di manutenzione.

La soluzione più semplice è la realizzazione di filari singoli con una palificazione non eccessivamente alta (2 m fuori terra e interrati alla profondità di 1 m); scegliere possibilmente i pali più eleganti in pino trattato.

Non sempre esiste la possibilità di fare realizzare una lavorazione profonda del terreno. In questi casi è possibile scavare grandi e profonde buche, anche di 1 m per 1 m, in modo che il terreno portato in superficie abbia modo di affinarsi alle intemperie che si verificheranno fino a dicembre.

uva

Queste buche andranno poi richiuse poco prima della messa dimora delle barbatelle, che si attuerà a partire dai primi giorni di dicembre.

Per quanto riguarda la scelta delle varietà è evidente che si tratta di soluzioni molto soggettive e legate al tipo di utilizzo dell'uva cui si sta pensando.

Per la vinificazione in proprio la scelta può ricadere sulle varietà cosiddette internazionali, tipo Cabernet, Chardonnay, Pinot, Merlot, Sangiovese.

Ovviamente saranno anche le caratteristiche del clima e del terreno a indirizzare le scelte che potranno però anche essere rivolte a varietà tipiche locali che in quel territorio, e probabilmente solo in quello, avranno modo di esprimere il meglio di se stesse e potranno continuare a vivere e a far parte della grande storia della viticoltura.

Sarà piacevole ricercare queste vecchie varietà, collezionarle, farle vedere agli amici, vinificarle congiuntamente ad altre o in purezza ed effettuare ricerche sulle loro origini sulla loro storia.

Con questi ingredienti il vostro vigneto domestico vi appassionerà sul serio.

Uva

 Vi invito come sempre a visitare la nostra pagina Instagram e nostro canale youtube  di GIARDINOWEB.

by:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *