GiardinoWeb

 

Vendute già in fiore per gran parte del
la primavera e dell’estate, le ortensie possono decorare con sucesso balconi e terrazzi. Ma soprattutto prosperano tenaci e robuste negli angoli ombrosi e umidi di giardini e cortili.

Ricche di fascino e diverse secondo la specie e la varietà per forma e portamento, queste piante ci daranno un giardino con tanta personalità.
Le ortensie sono arbusti che si adattano a quasi tutte le zone del giardino; infatti tollerano sia il sole anche se è nella mezz’ombra che danno il meglio.

È per questo che è così facile trovarle in giardini, grandi e piccoli, a formare bordure insieme ad altri arbusti o da sole come piante isolate. L’effetto è comunque sempre garantito, grazie alle belle foglie ovate di colore verde lucente e soprattutto ai grandi fiori, il cui colore vira dal blu al rosa in tutte le sfumature, passando per il bianco.

 

Ortensie

La fioritura dell'ortensia va  dalla tarda primavera all’autunno. Non è difficile trovarne una che fa per noi; questo arbusto appartiene a una grande famiglia che comprende numerosi ibridi e a tante varietà: alcune arrivano a 3 metri di altezza, altre sono nane e altre ancora sono rampicanti; in alcune i fiori hanno la classica forma a palla e in altre, inve- ce, sono piatti e larghi.
Quasi tutte le ortensie appartengono al genere botanico Hydrangea, il cui nome deriva dal fatto che le capsule che portano i semi di queste piante assomigliano a piccole conche per l’acqua.

l periodo migliore per la messa a dimora delle ortensie, come per la maggior parte degli arbusti, è l’autunno. Durante la brutta stagione il terreno rimane normalmente umido consentendo alle radici di attecchire e predisporsi così allo sviluppo primaverile.

Le ortensie, con l’eccezione dell’ H. quercifolia, crescono bene su terra acida, cioè con un pH inferiore a 7. Questa terra è di solito quella di bosco, molto scura e derivata dalla decomposizione delle foglie. Se la terra è calcarea le foglie delle ortensie ingialliscono.

Una cosa che non deve assolutamente mancare all’ortensia è l’acqua. Queste piante dalle grandi foglie ne consumano tantissima e sono in difficoltà quando la terra è asciutta. Il terreno deve quindi rimanere umido, anche in profondità. Dunque annaffiamo spesso e abbondantemente con acqua non calcarea.

Ortensie
Consigli
by:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *