Giardinoweb

La prima cosa che mi sono detto stamattina, è quella di ringraziare ognuno di voi per aver portato la pagina Instagram di Giardinoweb a 1901 follower, un numero che non mi sarei mai aspettato, grazie davvero😍

Oggi vi parlerò di una piantina dal nome abbastanza complicato; Echinops.
Sicuramente donerà ad ogni giardino una bellezza particolare in questo periodo dove, le fioriture più esuberanti di altre piante stanno soffrendo sia per il vento caldo, sia per la carenza d'acqua tipico di questi mesi.

Le palline compatte e perfettamente rotonde di colore blu stanno, per così dire, orgogliose su steli rigidi e verticali. Inizialmente le sfere hanno un aspetto appuntito ma, quando i boccioli si aprono per rivelare i veri ma piccolissimi fiori a stellina, diventano sfere floreali di rara  bellezza!

Anche le foglie sono belle, i loro bordi frastagliati e i toni argentati sono, indubbiamente un'ottima scelta per un giardino moderno. E non preoccuparti, anche se è un cardo, le foglie sono più morbide nella maggior parte e non molto spinose.

Queste piante richiedono pochissime cure e, una volta stabilite, un'irrigazione minima. Gli steli rigidi sono forti, quindi raramente necessitano di picchettamento. Basta tagliare i gambi dei fiori una volta che le fioriture sono sbiadite per incoraggiarne una seconda, quindi sdraiarsi sul lettino per godersi la vista di queste fioritura

In effetti, l'unica cosa complicata di questi facili echinops è decidere esattamente quale tonalità di blu ci possa piacere.

 

Echinops

Echinops ritro, il piccolo cardo globoso, ha infiorescenze viola-blu su steli argentei sopra foglie verde scuro che sono biancastre sotto, e cresce fino a 90 cm di altezza.

I fiori di "Veitch's Blue" sono di un blu più ricco e più scuro e crescono leggermente più corti.

Il più accattivante di tutti
isecondo me è "Echinops bannaticus Taplow" fiori blu pallido su foglie argentate più alte di 1,2 m e fiorisce da luglio a settembre

Gli Echinops amano un posto al sole in un terreno ben drenato ma che trattiene l'umidità che non si asciughi troppo in fretta in estate. Predilige terreni poveri, quindi consiglio di concimare raramente.

Potremo inserirlo anche in contenitori insieme ad altre piante così da creare una composizione da mettere in evidenza in questo periodo. Forse in vaso possiamo dare un pochino di fertilizzante del tipo "Sangue di bue" ma sempre moderatamente. Per conservare l'umidità del suolo e tenere lontane le erbacce, una buona pacciamatura sarà più che gradita dal nostro Echinops.

Echinops
by:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *