Giardinoweb

Buongiorno cari amici da Andrea.

Oggi proveremo a ripristinare i nostri cari vecchi ciclamini.



Le piante di ciclamino, che hanno terminato la fioritura nel periodo primaverile si trovano in questo momento in completo riposo vegetativo. Nei mesi di giugno, luglio, infatti, hanno anche finito di produrre le nuove foglie. Per chi avesse conservato i vasi con le piante sfiorite, adesso può mettere in atto alcune operazione per favorire le fioriture del prossimo anno.

Dopo avere sospeso le annaffiature con la fine di luglio, quando tutta la vegetazione è seccata, estrarre i tuberi dal vaso e pulirli da residui di foglie e fiori. Controllare anche che il tubero sia sano e duro al tatto; se molle e marcio, occorre buttarlo.

Ripassare ora in nuovo terriccio fresco è specifico per piante acidofile, irrigare una volta e porre il vaso all'aperto, imposizione ombreggiata.

In questo periodo riprendere ad annaffiare regolarmente il vaso con il tubero e, da ottobre, concimare utilizzando un fertilizzante liquidò specifico per le piante fiorite, sciolto nell'acqua delle annaffiature.

Quando a ottobre inizieranno a formarsi i primi boccioli, portare le piante in appartamento (ad una temperatura non inferiore a 15 °C), in posizione luminosa ma non esposta al sole diretto.

Ricordate che il ciclamino non ama essere spostato frequentemente dal luogo dove è posizionato.

Deve essere bagnato regolarmente.

 

 

Ciclamino

ombreggiata.dalla fine del mese il ciclamino è una pianta acidofila e se viene annaffiato con acqua di rubinetto, negli anni può essere soggetto a clorosi Federica.adesso, approfittando di qualche temporale estivo, è consigliabile raccogliere l'acqua piovana, priva di calcare, convogliandola botaniche di plastica oppure in mastelli.la pioggia, essendo priva di calcare, è particolarmente indicata per le Bibo lizzazione e per annaffiare tutte le piante acidofile (che non sopportano il calcare).

Chi avesse raccolto i semi fuoriusciti dai frutti del ciclamino, ora è il momento di metterli a dimora per ottenere nuove piante.

I semi vanno posti in vasetti con terriccio torboso finemente setacciato, mantenuti a una temperatura di 18-24 °C, in luogo ombreggiato regolarmente umidificati con piccoli apporti di acqua.

Generalmente germinano in 5-6 settimane.

Trascorrono 12-15 mesi dalla semina sino alla piena fioritura delle piante.

Ciclamino

 

 Visita la pagina Instagram e il canale YouTube  di GIARDINOWEB.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.