Giardinoweb

Buongiorno cari amici!

Da questo lunedì iniziamo un appuntamento settimanale che dedicherò ad una specie di piante che amo in modo particolare; Le Orchidee



La prima orchidea che si possiede è spesso frutto di un acquisto impulsivo o è stata regalata.

Di solito è una Phalaenopsis che, pur facile da coltivare, non ha accluse le istruzioni e di frequente viene gettata via dopo la fioritura.

Un’orchidea non sana o inadatta a vivere in un certo ambiente, è probabile che appassisca subito, con grande delusione per chi la possiede.

Scegliere un’orchidea è sempre un’operazione che richiede tempo: è facile essere attratti da tutte.

Controllate bene che la pianta sia sana e informatevi sulle condizioni che richiede per gestirla al meglio.

Gironzolate in un vivaio specializzato per avere la possibilità di scegliere tra un’ampia selezione di piante sane.

I vivai con una buona reputazione sono i posti migliori: il personale esperto è in grado di dare consigli.

Se acquistate tramite Internet o per posta, non potendo controllare prima la pianta, valutate con cura il fornitore e assicuratevi che l’imballaggio sia perfetto.

Per una scelta più ampia visitate mostre specifiche, che si tengono da fine autunno a inizio primavera, dove potrete fare un confronto e acquistare da vivai diversi.

Le orchidee sono specie protette, quindi non vengono sicuramente vendute piante raccolte in natura.

Orchidea

Considerate prima di tutto quali condizioni microclimatiche siete in grado di offrire alla pianta: fresco, medio o caldo.

Decidete poi se acquistarne una fiorita (alcune orchidee che crescono al caldo fioriscono tutto l’anno) o avere la soddisfazione di crescere un esemplare giovane comprato in un vivaio o online.

Se avete una casa con riscaldamento centrale, è adatta una Phalaenopsis, o un Cymbidium , che si adatta al fresco. Prima di acquistare una pianta, controllate sempre sull’etichetta il tipo di cure che richiede.

Se non c’è etichetta, chiedete consiglio al personale o scegliete un altro esemplare.

Se prima di acquistarla potete esaminare l’orchidea, controllatela.

I fiori devono essere senza difetti, eretti e non avere petali con bordi bruni.

Le gemme devono essere verdi e piene.

Verificate che le foglie, compresa la pagina inferiore, non abbiano parassiti o malattie.

Non comprate piante con foglie appassite, segno di disidratazione o marciume radicale.

Se il vaso è trasparente, controllate che l’apparato radicale sia sano.

A meno che non vogliate una orchidea da esterno, non acquistate piante messe in mostra all’aperto.

 

Orchidea

 

 

 

 Visita la nostra pagina Instagram e nostro canale youtube  di GIARDINOWEB.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.