Giardinoweb
olive

Buongiorno care amiche e amici dalla vostra Antonietta.

In questo mese in cui le olive si avviano alla maturazione, è facile trovarle al punto giusto per questo piatto, che un tempo era il pasto serale di chi le aveva raccolte che, oggi, utilizzato come contorno o come semplice «stuzzichino» e, può accompagnare gradevolmente una cena. Servono delle olive nere fresche, che abbiano la polpa ancora bianco- verde e, possibilmente, siano di calibro non minuscolo. Aglio, peperoncino, e un pò di olio, magari il primo di quello nuovo, sono gli altri ingredienti principali. Adesso mettetevi all'opera. Sul fondo di una padella, in un po' d'olio, lasciate soffriggere gli spicchi di aglio(che toglierete appena imbiondiscono) e i pezzetti di peperoncino; Aggiungete le olive facendo in modo che tutto il fondo della padella sia occupato, cioè senza grandi spazi fra le drupe e agitate con garbo in modo che, rotolando, tutte le olive si «ungano» all'esterno. Lasciatele soffriggere per 8- 10 minuti, a fuoco non troppo alto, perché altrimenti rischiate che la buccia si rompa. A questo punto, con un pò di zucchero, spolverate le olive e agitate delicatamente; Dopo qualche momento versate nella padella aceto in quantità tale che i frutti ne siano quasi (ma non completamente) ricoperti. Ora, fate «bollire» lentamente, agitando di tanto in tanto, fino alla completa evaporazione del liquido. Un buon formaggio stagionato, pane di grano duro se siete al Sud, o la crosta di quello comune al Nord Italia, esalteranno questa semplice preparazione adatta alle prime sere d'autunno. Dimenticavo ..... ma ci sareste arrivati da soli, un generoso vino rosso.

Puoi mandarmi le tue ricette scrivendo a "Il giardino in cucina" info@giardinoweb.org

Segui la nostra nuova pagina e il canale

Il giardino in cucina
by:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *