Giardinoweb

Prima di piantare le patate scegli una posizione dove la terra sia molto ricca e, controlla che le temperature non siano inferiori a 10° C durante la piantagione che andrà effettuata tra febbraio e maggio. Prepara un terreno molto sciolto e posiziona i tuberi in file: distanti 70 cm tra due file e 30 a 40 cm tra ogni patata e sistemale a 10 cm di profondità.

Quando le piante iniziano ad avere un'altezza di 10 cm, zappa intorno, in modo che l'acqua penetri meglio nel terreno in modo che si sviluppino bene. Dobbiamo togliere le erbe infestanti intorno alle piante aiutandoci con una zappa e, riportare la terra intorno agli steli in modo che la parte superiore della pianta si trovi su una piccola collinetta. Io faccio questa operazione la prima volta 2 settimane dopo la semina poi circa una volta al mese.

Patate

La rincalzatura permette al tubero di
stare sottoterra e quindi rimanendo al buio, se infatti la patata prende il sole diventa verde quindi non è più commestibile, poi si sfrutta maggiormente il nutrimento che viene dal terreno avendo una fioritura più abbondante.

La patata gradisce sempre una buona innaffiatura che andrebbe fatta al mattino presto,
facendo attenzione a non bagnare le foglie prevenendo la muffa.
Tra il 2° e il 5° giorno dopo la semina innaffia abbondantemente.
Un parassita che puntualmente si presenta è il coleottero del Colorado (piccolo insetto) che se non sono troppi (all'inizio dell'invasione), possiamo rimuoverli
manualmente.

Patate

 Vi invito come sempre a visitare la nostra pagina Instagram e nostro canale youtube  di GIARDINOWEB.

by:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *