Giardinoweb
Penne di Gragnano

Buongiorno care amiche e amici di Giardinoweb dalla vostra Antonietta.

Oggi mi sono permessa di offrirvi una piccola anticipazione "storica" sul piatto che andremo a preparare.



La cittadina di Gragnano, in provincia di Napoli, è ormai celebre a livello internazionale per l’altissima qualità della pasta di semola di grano duro che viene prodotta dai suoi numerosi ed antichissimi pastifici.

A Gragnano la tradizione della pastificazione affonda le sue radici in tempi molto remoti: già nel ‘500 ci si rese conto che la sua posizione geografica era particolarmente indicata per la produzione della pasta.

Sorge, infatti, in cima ad una valle, sulla quale sfociano numerose fonti montane la cui acqua sorgiva, oltre ad alimentare i mulini, conferisce alla pasta un sapore molto caratteristico.

Inoltre, il clima caldo, ma ventilato dalla brezza marina, ne favorisce l'essiccazione che, anticamente, avveniva all'aperto, lungo le strade cittadine in condizioni di temperatura e umidità naturalmente costanti, che garantivano il gusto e la perfetta conservazione del prodotto secco. 

Prontissimi? iniziamo a preparare le nostre Penne di Gragnano alla Norma....!

 

La Ricetta

Preparate una pentola d’acqua e portatela a bollore. Lavate i pomodori Piccadilly, praticate una incisione sulla buccia, fateli sbollentare e poi raffreddare in acqua e ghiaccio. Spellateli, tagliateli a cubetti e frullateli nel mixer.

Versate un filo di olio in padella e rosolatevi gli spicchi di aglio schiacciati.
Aggiungete nella padella il pomodoro e le foglie di basilico ben lavate (tenetene da parte 4 per decorare). Salate e lasciate cuocere per 10 minuti. Trascorso questo tempo, togliete gli spicchi d’aglio e mettete da parte la padella.

Tagliate in quattro le melanzane nel senso della lunghezza e poi a fettine molto sottili. Salatele e disponetele in un colapasta per 15 minuti, poi asciugatele con carta da cucina.

Versate l’olio di semi in una pentola, scaldatelo fino a raggiungere i 170 °C e friggetevi un po’ di fettine di melanzana per volta; giratele e fatele dorare, poi scolatele e appoggiate su carta da cucina.

Fate bollire la pasta in acqua leggermente salata, tenetela al dente, scolatela e versatela nel sugo di pomodoro. Fate saltare la pasta e insaporire bene, poi impiattate guarnendo con tutte le fettine di melanzana fritta, una grattugiata di ricotta salata, una spolverata di pepe e una foglia di basilico e, BUON APPETITO!

 

Ti anticipo che Andrea ha preparato una scheda interamente dedicata al Rabarbaro che troverai nel post di lunedì sempre qui nel blog.

Un abbraccio 🤩

Puoi mandarmi le tue ricette scrivendo a "Il giardino in cucina" info@giardinoweb.org

Segui la nostra nuova pagina e il canale

Giardino in cucina
Se questo articolo ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.